Vaccinazioni lavoratori aziende. Attivazione slot territoriali Inail

La Direzione Inail Sardegna, in sinergia con l’ATS Sardegna, ha informato l'Associazione e il sistema Confindustria regionale che è in corso l'attivazione di punti vaccinali Inail presso gli hub di Nuoro predisposti dall'ATS Sardegnadove medici e infermieri dell’Inail effettuano la somministrazione del vaccino anti SARS-CoV2/Covid-19 per i lavoratori delle aziende che ne facciano richiesta e che non abbiano la possibilità di aderire a un hub aziendale o interaziendale o di fare ricorso alle strutture sanitarie private.

Vaccinazioni dei lavoratori in hub aziendali. Comunicazione dell'ATS Sardegna

In riscontro alle reiterate sollecitazioni e richieste di informazioni in merito all’attivazione delle vaccinazioni nei luoghi di lavoro da parte della nostra Associazione per il tramite della Confindustria Sardegna, la Direzione Generale dell’ATS Sardegna ha trasmesso una nota che mettiamo a disposizione delle aziende, con l’indicazione della procedura da seguire per effettuare le richieste di attivazione di hub vaccinali aziendali. L’ATS comunica che «le aziende che hanno già presentato il progetto dovranno riproporlo aggiornando il numero dei dipendenti da vaccinare alla data di ripresentazione, alla mail vaccinicovid.luoghidilavoro@atssardegna.it  da utilizzarsi anche per tutte le comunicazioni sul tema». Per scaricare la documentazione, accedi all'area riservata ai soci. Per richiedere le credenziali e per avere maggiori informazioni contatta gli Uffici al numero 0784-233314. 

Saldo contributivo associativo 2021 - scadenza 30 giugno pv

Ricordiamo alle aziende associate che il prossimo 30 giugno scade il versamento del saldo del contributo associativo relativo all’anno 2021, come stabilito nella Delibera contributiva del Consiglio Generale del 18 dicembre 2020. Invitiamo pertanto le aziende che non vi abbiano ancora provveduto, a effettuare il pagamento di quanto dovuto come da nostre comunicazioni. Per facilitarvi negli adempimenti relativi alla prossima scadenza, di seguito vi riportiamo le modalità operative da seguire. Vi ricordiamo che il versamento dovrà essere effettuato con bonifico bancario, intestato a “Associazione degli Industriali del Nuorese e dell’Ogliastra”, codice iban: Banco di Sardegna IT 53 T 01015 17300 000070490629. Per informazioni e dettagli, è possibile contattare gli Uffici ai numeri 0784-233319 (Ivan Picconi) o 0784-233324 (Giovanna Pittalis).

EXPORTIAMO! Focus Stati Uniti & Canada - Lunedì 21 giugno 2021 - Rete EEN

Lunedì 21 giugno 2021 dalle 10:00 alle 11:20 si svolgerà il 3° webinar dedicato ai mercati del Nord America. L'iniziativa rientra nell'ambito del ciclo "EXPORTIAMO", organizzato da Confindustria Sardegna, partner della Rete EEN - Enterprise Europe Network, in collaborazione con la società Columdae ApS Export Solutions. Il focus sarà sulle opportunità per l'export delle piccole e medie imprese italiane nei mercati di Stati Uniti e Canada. Ricordiamo che al termine della presentazione, le aziende potranno fare specifica richiesta per svolgere gli incontri one-to-one attraverso il Desk dedicato agli approfondimenti individuali compilando on line il seguente MODULO DI RICHIESTA. Per iscriversi al webinar: CLICCA QUI.

Confindustria: la ripresa del Paese passa dal Sud. Bisogna mettere a terra le risorse che arriveranno

«Già prima del mio attuale incarico, quattro anni fa, quando presiedevo Assolombarda, dissi che la ripartenza del Paese passava dal Mezzogiorno». Così il Presidente Carlo Bonomi, in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno. «Il 40% dei fondi del Recovery Plan è destinato proprio al Sud e quindi il problema non sono le risorse, piuttosto come spenderle, considerando la debolezza dimostrata finora dalle nostre politiche di coesione, utilizzate in media per la metà» – ha osservato Bonomi. C’è una fragilità strutturale delle amministrazioni pubbliche nella progettazione e realizzazione delle opere, per le quali ci vuole troppo tempo per vederle realizzate. Il punto è come faranno i Comuni, che sono tra i principali attuatori del PNRR, di cui molti senza le strutture e le competenze necessarie, a metter a terra questi fondi. In definitiva, è una questione di riforme, a partire da quella della PA. E la vera sfida sarà sulle stazioni appaltanti» - ha fatto notare Bonomi.